URBANIA

Piccolo centro dell’entroterra della provincia di Pesaro e Urbino, a cavallo tra Toscana, Umbria e Romagna, Urbania, conosciuta fino al 1636 con il nome di Casteldurante, cambiò con l’attuale denominazione in onore di papa Urbano VIII. Oggi la città, pur se piccola, è un centro turistico molto apprezzato… visitata per il Palazzo Ducale (ora sede di un museo e di una biblioteca, che conserva mappe del Mercatore), per le numerose chiese (fra cui la chiesa dei Morti, che conserva numerose mummie naturali di persone morte nel Medio Evo e nel Rinascimento), per le antiche mura (dotate di una passeggiata da cui si può vedere il fiume Metauro, che circonda la città in una sua ansa), per le stradine medievali, per la produzione di ceramiche (le famose ceramiche di Casteldurante); ma anche e soprattutto perché Urbania è una terra di gente ospitale che sorprende il visitatore, che qui trova occasioni e stimoli per trascorrervi giornate piene di emozioni. Circondata da boschi di querce e lecci, Urbania, come del resto tutto il territorio che la circonda è infine il luogo ideale per i cercatori del pregiato Tubero… molti dei suoi abitanti si dilettano infatti nella ricerca di questo prodotto così raro e prezioso…..

Galleria